Le Lussazioni

Le Lussazioni

La lussazione è la totale perdita dei rapporti tra i 2 capi ossei di una articolazione. Il trauma è tale da determinare la lesione della capsula e dei legamenti (strutture stabilizzanti) della articolazione con conseguente perdita dei rapporti articolari.

     LUSSAZIONE ACROMION-CLAVEARE
Si realizza per una caduta diretta sull’arto superiore; a seconda dell’entità del trauma e dell’interessamento dei legamenti (acromion-claveari e coraco clavicolari) si riconoscono diversi gradi di lussazione . La clavicola ,nella sua parte più estrema, si solleva rispetto all’acromion determinando una deformità del profilo superiore della spalla.

TRATTAMENTO
il trattamento di questa lesione è molto controversa. Lussazioni anche di grado elevato, con evidente deformità, possono in alcuni casi essere tollerate, con una buona funzionalità della spalla. In casi trattati chirurgicamente inoltre si può registrare la recidiva della lussazione.

TRATTAMENTO INCRUENTO :
il trattamento incruento consiste nella immobilizzazione della spalla in tutore anche semplice.
TRATTAMENTO CHIRURGICO:
nel paziente giovane ,nello sportivo o ad elevata richiesta funzionale l’intervento può essere indicato in acuto : si esegue la stabilizzazione della articolazione ridotta e la ricostruzione dei legamenti coraco-clavicolari (in artroscopia o a cielo aperto).
In altri casi l’intervento è indicato in forme ormai croniche sintomatiche: si eseguono interventi di resezione dell’estremo laterale della clavicola, associati eventualmente a plastiche o ricostruzioni legamentose (coraco-clavicolari).

 

     LUSSAZIONE GLENO-OMERALE
La lussazione gleno-omerale si verifica per un trauma diretto o più frequentemente indiretto sulla spalla (caduta sulla mano o sul gomito). La testa dell’omero perde il rapporto articolare con la glena (scapola) cioè esce fuori. Le lussazioni più frequenti sono le anteriori: la testa dell’omero cioè fuoriesce anteriormente. Il cercine (anello di cartilagine che circonda la glena) antero-inferiore assieme alla capsula si distacca dalla glena (lesione di Bankart) creando una breccia per la fuoriuscita della testa. Nell’evento si possono verificare delle lesioni ossee (fratture) a carico della testa omerale (Hill-Sachs) e/o della glena (Bankart ossea).
Dopo una prima lussazione la spalla , specie nei soggetti più giovani, può andare incontro in futuro ad altri episodi di lussazione che si verificano ,senza trauma, anche in seguito a movimenti semplici dell’articolazione (lussazione recidivante, lussazione abituale).
Le lussazioni posteriori sono più rare ma molto più difficili da diagnosticare. Anche in queste possono realizzarsi lesioni ossee.

TRATTAMENTO

TRATTAMENTO INCRUENTO:
il trattamento incruento in urgenza consiste nella riduzione in sedazione della spalla e nella immobilizzazione in fasciatura o tutore .

TRATTAMENTO CHIRURGICO:
il trattamento chirurgico è in genere riservato ai casi di lussazione abituale o recidivante della spalla (capsuloplastica). Nel paziente giovane, sportivo ad elevata richiesta funzionale può essere indicato il trattamento chirurgico in artroscopia dopo un primo episodio di lussazione anteriore.
Nei soggetti molto giovani infatti il rischio di rilussazione dopo un 1° episodio trattato incruentamente è elevatissimo. L’intervento consiste nel riparare il complesso capsulo-labrale distaccatosi dalla glena.

Copyrighted Image